PRESS AREA - Italiani Children 2018

Vai ai contenuti

Menu principale:

PRESS AREA

Organizzato da
I nostri partner
UFFICIO STAMPA
TI COMUNICAZIONE
Ilario Tancon

COMUNICATO STAMPA

Terza giornata dei Campionati italiani Children di sci alpino a Falcade-San Pellegrino (Belluno – Trento), la rassegna tricolore dedicata alle categorie Ragazzi (under 14)  e Allievi (Under 16).

Nel gigante (manche unica) delle categorie Ragazzi, disputato sulla pista La Volata, brindano Veneto e Alpi Centrali.

Il Veneto fa propria la gara Ragazze grazie allo spunto di Ambra Pomarè: l’atleta dello Sci club Cortina si è imposta con 13 centesimi di vantaggio su Francesca Carolli (Sai Napoli) e con 55 sull’altoatesina Sophia Festini (Deutschnofen), alla seconda medaglia in due giorni dopo l’argento di ieri in superG.

«La mia stagione è cominciata abbastanza bene ed è proseguita in crescendo» il commento della vincitrice. «Speravo di andare bene ma un risultato così non me l’aspettavo».

Tra i maschi, il gigante Ragazzi parla lombardo: dopo l’argento di ieri in superG, Pietro Giovanni Motterlini (Madesimo) è andato a prendersi il titolo nazionale. Piazza d’onore per Luigi Graziano (Equipe Limone), staccato di 28 centesimi. Doppio bronzo: sul terzo gradino del podio, staccati di 36 centesimi, sono saliti Federico Romele, del bresciano Sci club Val Palot, e Lorenzo Salvati, romano dello Sci club Drusciè di Cortina.

«Ho fatto il primo muro molto bene, mentre sul secondo ho tenuto un po’» spiega Motterlini. «Sull’ultimo ho attaccato di brutto perché mi sono ricordato che è un campionato italiano e non c’è nulla da perdere. Lo slalom? Sono in forma, spero di fare una bella gara»

Valle d’Aosta sul primo gradino del superG Allieve (disputato sulla pista Le Coste) con Sophie Mathiou: la portacolori dello Sci club Pila ha battuto la lombarda Maria Elisa Negri (Gb Ski club) di 23 centesimi e la veronese dello Sci club Drusciè Gaia Palamara di 29.

Alto Adige e Trentino si sono spartiti il podio del superG maschile: titolo nazionale a Max Parth (Asv Tscherms), argento e bronzo rispettivamente per Edoardo D’Amico (Acvr) e Tommaso Zanella (Sport Campiglio), staccati di 27 e 36 centesimi.

Domani, giovedì 29 marzo, giornata dedicata allo slalom delle categorie Ragazzi, sulla pista Le Coste. Chiusura venerdì 30 con lo skicross Ragazzi e Allievi.


Sono Ludovica Loda ed Edoardo Saracco a vestirsi di tricolore nella prima giornata dei Campionati italiani Children di sci alpino, la rassegna tricolore dedicata alle categorie Ragazzi (under 14)  e Allievi (Under 16) proposta dal 25 al 30 marzo a Falcade – San Pellegrino (Belluno – Trento) dallo Sci club 2000  di Mason Vicentino. 


Lunedì 26 marzo era di scena lo slalom Allievi e a vincere sono stati la bresciana di Densenzano Ludovica Loda e il cuneese di Limone Piemonte Edoardo Saracco. Slalom insidioso, quello andato in scena sulla pista Costabella, con tantissimi atleti usciti in particolare nella prima manche. 


Tra le Allieve, Ludovica Loda, Sci club Val Palot (Alpi Centrali) al primo anno in categoria (classe 2003), ha costruito la vittoria nella prima manche, conclusa con il miglior tempo davanti alla bergamasca Alessia Guerinoni e alla valdostana Sophie Mathiou. Nella seconda Loda ha fatto registrare il terzo riscontro cronometrico che le è bastato per lasciarsi alle spalle Beatrice Sola (Tezenis – Trentino), staccata di 29 centesimi, e Alice Calaba (Gressoney Monte Rosa – Valle d’Aosta), staccata di 30 centesimi.


«Aspettavo da tanto questa vittoria e sono contentissima» afferma Ludovica Loda. «Sono andata bene nella prima manche, un po’ meno bene nella seconda. Le prossime gare? In gigante ho vinto il titolo regionale, mi piacerebbe fare bene anche a questo Campionato italiano». 


Tra gli Allievi, a vincere è stato Edoardo Saracco, anch’egli classe 2003, un ragazzo che in questa stagione ha fatto vedere cose di eccellenza assoluta, imponendosi al 7 nazioni a inizio febbraio e al Pinocchio sugli sci lo sorso fine settimana. L’atleta dell’Equipe Limone (Alpi Occidentali) si è imposto su Alessandro Del Bello (Ubi Banca Goggi – Alpi Centrali), staccato di 1”33, e Lorenzo Thomas Bini (Sestriere – Alpi Occidentali), terzo con 1”69 di ritardo. 

«Nella prima manche non sono riuscito a esprimersi al massimo, anche se il tracciato era bello angolato come piace a me» spiega Saracco. «Nella seconda, nonostante la visibilità notevolmente peggiorata, sono riuscito a esprimermi meglio e a portare a casa una bella vittoria. Le altre gare dei Tricolori: ci si lancia dal cancelletto per cercare di vincere». 

Domani, martedì 27 marzo, i Tricolori Children proporranno il gigante Allievi, sulla pista La Volata, e il superG Ragazzi, sulla pista Le Coste. Il via per entrambe le prove alle 9.

INFO LINE
0424 411566
Torna ai contenuti | Torna al menu